Spiegare la morte ai bambini col teatro

spiegare la morte ai bambini
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

Foto di Serena Pea

Spiegare la morte o almeno renderla meno spaventosa. A volte le parole non bastano oppure è difficile trovare quelle giuste. Meglio affidarsi al linguaggio non verbale del teatro e lasciare che il messaggio arrivi dritto al cuore.

Spiegare la morte ai bambini

La morte fa paura. Succede che, con la maturità si riesca a convivere col pensiero dell’inevitabilità della morte perchè si trova la propria via per farlo: la fede, la scienza o la semplice rassegnazione. Poi, si diventa genitori e le domande dei propri figli, che diventano emergenti ed inevitabili in situazioni di lutto, costringono a riaprire quell’argomento.

A volte, si nicchia o si forniscono risposte vaghe. Altre volte, non si riesce a trovare un compromesso tra la complessità del tema e la semplicità del linguaggio che va utilizzato per spiegarlo. Capita anche, che il bambino non faccia domande ma questo non significa che non abbia bisogno di risposte.

Affrontare l’argomento con i racconti o con il teatro

Naturalmente, ognuno trova la propria strada per spiegare la morte ai bambini. Non essendo psicologi o pedagogisti, non possiamo dare alcun consiglio in merito ma abbiamo fatto una piccola selezione di libri per bambini che affrontano il tema in modo delicato ed esaustivo:

Noi, nel nostro piccolo, vi proponiamo uno spettacolo teatrale che vi aiuterà ad affrontare il tema della Morte coi vostri bambini o, almeno, a pensarlo con meno timore: è “Buongiorno Vecchia Signora”, della Compagni Stivalaccio Teatro.

Buongiorno Vecchia Signora: uno spettacolo da vedere in famiglia

Cosa succede se la Morte viene scambiata per una vecchia amica? Venite a scoprirlo Domenica 7 Aprile 2019 alle 18.00 al Teatro di Caselette….
Quello a cui assisterete sarà un susseguirsi di simpatici equivoci tra la “Vecchia Signora” ed una signora vecchia che, poco prima del suo centesimo compleanno, riceve una visita inaspettata. Quella che, in genere, non è una visita gradita si trasforma in una storia di amicizia e simpatia basata, inizialmente, su un malinteso ma che diventa vera e autentica mano a mano.

Il destino degli esseri umani non si può cambiare ma si può cercare di averne meno paura se della Morte si riesce a vedere un volto più amichevole anzichè lasciarsi intimorire solo dalla sua scure.