Dinamite

Uno spettacolo che nasce per essere interpretato nel posto in cui è ambientato e che si sposta, facilmente, in teatro per continuare ad emozionare

È una storia legata al Dinamitificio Nobel, uno fra i primi siti industriali italiani (viene costruito nel 1872) e primo stabilimento in cui si sia prodotta la dinamite a livello industriale. Cinque donne lasciano la valle avita e affrontano un viaggio verso il Sud Africa per portare l’arte della fabbricazione della dinamite, con la conseguente scoperta di un mondo completamente diverso, affascinante, difficile, ostile ma in fondo forse più accudente della terra d’origine. Lo spettacolo vuole essere un punto di partenza per raccontare dinamiche sociali e di migrazione, mai così attuali quanto oggi. Lo sfruttamento, la maternità, il lavoro, con quella particolare attenzione che spesso le donne riescono a mettere in ciò che fanno: l’atavica, e probabilmente, genetica capacità di cura.