Dinamite

SCRITTO DA

ESTER RUGGIERO (tratto da "Who won the Nobel Prize?", di Laura Lucchini Balbo

INTERPRETI

VERONIQUE ESTEVE

GIULIANA MOLLAR

PATRIZIA ROBERTO

IVANA BOI

DEBORAH BELLOSIO

ANDREA CAPOGRECO

OMAR SCAFFIDI

ANDREA ARCHINA'

Trama

Il Dinamitificio offre lo spunto per raccontare le storie di vita e le migrazioni di cinque donne a cui la fabbrica e il lavoro hanno trasformato la vita. Con il suo massiccio impiego di manodopera femminile, il dinamitificio Nobel fu una sorta di baluardo dell’emancipazione, luogo di affermazione dell’identità femminile, in cui una donna era ed esisteva per se stessa e non in quanto ombra dell’uomo.

È la storia di cinque donne che lasciano la valle avita per affrontare un viaggio verso il Sud Africa per portare l’arte della fabbricazione della dinamite, con la conseguente scoperta di un mondo completamente diverso, affascinante, difficile, ostile ma in fondo forse più accudente della terra d’origine.

Lo spettacolo vuole essere un punto di partenza per raccontare dinamiche sociali e di migrazione presenti ancora oggi – con percorsi e contestualizzazioni diverse – nell’universo femminile. Lo sfruttamento, la maternità, il lavoro, con quella particolare attenzione che spesso le donne riescono a mettere in ciò che fanno: l’atavica e probabilmente genetica capacità di cura.

Ed è proprio dalla necessità di trasfondere calore che nasce l’idea di costruire un linguaggio teatrale intimo da un lato e festivo dall’altro, con un percorso che prevede l’interazione diretta del pubblico, secondo la tradizione delle antiche conte da un lato e delle feste ricche di cibo e di suoni dall’altro. Un evento teatrale di comunità per condividere memoria, storia e storie, vita.

Si tratta di un percorso a più voci, in cui le protagoniste confidano la loro storia, la loro visione del mondo, il loro personale modo di esistere intrecciandoli con la Storia – quella con la maiuscola, appunto – in una serie di narrazioni e di quadri immaginifici..

Regia

Oscar Ferrari

RICHIEDI INFORMAZIONI SU QUESTO SPETTACOLO