Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Come aumentare l’autostima: consigli pratici

In un mondo in cui le certezze sono sempre meno, sul lavoro, in famiglia e, ora più che mani, anche in ambito sanitario, abbiamo bisogno di conferme continue, consapevoli del fatto che, sentendoci affermati, anche le nostre performaces in ogni campo possono migliorare.

Come accrescere la propria autostima e avere risultati in ogni ambito

Avere una bassa autostima porta con sè una serie di conseguenze pratiche, fisiche ed emotive. Ecco come rafforzare l’autostima può impattare in tutte le sfere della nostra vita.

Rafforzare l’autostima per sentirsi meglio

Diciamoci la verità avere un’alta stima di sè è un po’ come avere la fede: a volte non si ha bisogno di prove che qualcosa esista ma è sufficiente crederlo per stare meglio. Non vogliamo intendere che basti un po’ in incapacità di autovalutazione per vivere più sereni ma è indubbio che, essendo meno severi con se stessi si tende a non incappare nella trappola dell’avvilimento.

Dunque, imparare a valorizzare i propri risultati e a non ingigantire i propri insuccessi, che, inevitabilmente, ci saranno, può essere un buon inizio per una vita emotivamente più equilibrata.

Sviluppare l’autostima e avere più successo sul lavoro e a scuola

Avere una solida idea di sè e delle proprie possibilità, si sa, influenza non solo la nostra idea di noi stessi ma anche quella che gli altri si fanno di noi. Chi non ha mai avuto quel compagno di classe che, pur non studiando mai, quando interrogato era talmente convincente da ingannare anche il più esigente dei prof?
Chi soffre di bassa autostima comunica la propria insicurezza anche fisicamente: postura chiusa e ingobbita, passi indecisi, voce bassa e tremolante tradiscono facilmente una sensazione interiore.
Ecco perchè, a scuola, come al lavoro, il modo in cui ci si pone è determinante per la propria credibilità e se siamo noi i primi a non credere che valiamo, sarà difficile convincere gli altri!

Autostima: aumentarla nelle relazioni sociali

Essere sicuri di sè è essenziale anche in famiglia o tra amici. I figli si fidano di chi, in prima persona, si fida di se stesso, in caso contrario, si possono creare relazioni distorte. Ci sono, poi, momenti di difficoltà nella vita di una persona, come genitore o come membro di una coppia, nei quali occorre avere fiducia nelle proprie possibilità per farcela.
Una bassa autostima, poi, può influire anche sulle amicizie e sulle dinamiche di gruppo in ogni ambito.

Come migliorare l’autostima negli adulti: consigli

Purtroppo sappiamo bene come, un conto sia conoscere  le proprie tendenze e un altro conto sia correggerle per vivere meglio. Se cambiare nel profondo non è mai facile, è pur vero che qualche piccolo miglioramento nella propria autostima è possibile a qualsiasi età. Seguire alcuni consigli per cambiare atteggiamento verso se stessi, cercando di essere più obiettivi può essere il primo passo, mentre decidere di iscriversi ad un corso di teatro può, invece, essere la svolta.

L’atteggiamento giusto per alzare l’autostima

Trattandosi di un’idea che ci si è fatti da sè, la misura di quanto si vale si può sempre ritarare…a volte basta guardare le cose da un altro punto di vista.
Comincia a farti queste domanda:

  • Che valore do ai miei successi?
  • Tutti sono in grado di fare quel che faccio io?
  • Quando gli altri sbagliano mi sembra grave come quando sbaglio io?
  • Quando fallisco, vedo possibilità di recupero?
  • Gli altri sembrano sempre più bravi o più forti?
  • Porto avanti le mie idee anche quando gli altri non le approvano?

Rispondere a queste domande aiuta a riacquisire una visione più oggettiva di noi stessi a confronto con gli altri per smettere di metterci sempre all’ultimo posto. 
La capacità di fare questo cambio di prospettiva richiede una grande abilità di autoanalisi (cosa che di solito non manca a chi ha un’autostima bassa!) e, per questo, a volte, può non essere facile portare avanti questo lavoro in modo autonomo. Oggi esistono molti coach in grado di affiancare un gruppo o un individuo nel delicato percorso di crescita personale in fatto di autostima.

Come aumentare la propria autostima col teatro

Iscriversi ad un corso di teatro è sicuramente uno dei modi migliori per superare la timidezza e aumentare la propria autostima.
Nulla costringe di più a mettersi alla prova di quanto possa fare un palco vuoto da riempire, dei fari puntati in faccia ed una platea attenta.

Ecco come un corso di teatro aiuta a credere di più in se stessi:

  • Permette di sentirsi parte di un gruppo
  • Offre la certezza di un copione da studiare ma anche la necessità di confrontarsi con l’imprevisto
  • Accresce l’empatia che porta con sè anche il sentire l’insicurezza altrui per sentirsi meno soli
  • Pone sempre nuovi obiettivi da raggiungere.

Ciò che inizia come una specie di forzatura, diventa, col tempo una conferma del proprio valore, rafforzata dagli applausi del pubblico e dall’approvazione dei compagni e, infin,e può trasformarsi in una vera passione che dà piacere per il solo fatto di essere coltivata, senza più pensare all’autostima.

scopri il nuovo romanzo di alessandra cella

scopri il nuovo romanzo di alessandra cella