Feb
9
Sab
2019
Matthias Martelli – Il Primo Miracolo di Gesù Bambino
Feb 9@21:00–23:00

Una delle giullarate più celebri di Mistero Buffo, il capolavoro di Dario Fo. Diretto da Eugenio Allegri, l’esplosivo Matthias Martelli interpreta questo monologo in modo esplosivo e travolgente.

Il Primo Miracolo di Gesù Bambino: la trama

La trama è celebre. Racconta dell’emigrazione della Famiglia Santa, in fuga da Betlemme per sfuggire alla follia omicida di Erode. Trapiantato in una nuova città, il piccolo Gesù riesce a farsi accettare dagli altri bambini compiendo il suo primo miracolo: quello degli uccellini costruiti con la creta.
Un monologo che, pur essendo scritto decenni fa, risulta attualissimo nel toccare temi come l’integrazione, l’emigrazione ed il lavoro.
I testi di Dario Fo, nella loro inconfondibile paradossale e grottesca comicità, uniti alla sagace interpretazione di Matthias Martelli e all’infallibile lavoro registico di Eugenio Allegri, lasciano il pubblico con la gioia nel cuore ed il sorriso sulle labbra.

Matthias Martelli 

Questa volta, Matthias Martelli, sarà impegnato sul palco in uno spettacolo impegnativo, diretto da Eugenio Allegri e coprodotto dal Teatro Stabile di Torino e dal Teatro della Caduta. Matthias, però, non è nuovo al Teatro di Caselette, dove, lo scorso anno, ha interpretato il suo “Il Mercante di Monologhi” ed ha vestito i panni di docente nel Workshop “Scopri il Comico che è in te” da lui diretto nel mese di Novembre.

Questo spettacolo è incluso nei seguenti abbonamenti

rassegna-T abbonamento 4 spettacoli

Mar
1
Ven
2019
Paolo Migone – Recital
Mar 1@21:00–23:00

Un vortice di invenzioni senza sosta. Deviazioni alla narrazione, folgoranti improvvisazioni, illuminanti trovate verbali. Assistere allo spettacolo di Paolo Migone è come entrare in un labirinto intricato come la sua mente. 

“In fondo si trova sempre l’uscita…oppure l’entrata di un nuovo labirinto”. Questo è il motto di Paolo Migone, il comico cabarettista toscano approdato a Zelig nel 2000.

Recital: lo spettacolo di Paolo Migone a Caselette

Sarà una serata scoppiettante, quella in cui Paolo Migone arriverà sul palcoscenico del Teatro di Caselette. Un vulcano attivo coinvolgerà, con le sue eruzioni di giochi verbali, improvvisazioni e iperboliche comiche, che puntano spesso sull’eterno gioco tra uomini e donne. 
Durante il suo Recital, Migone riuscirà a ricreare un clima surreale, rendendo partecipe il pubblico che, alla fine, uscirà leggero e allegro dal labirinto della sua mente, a meno che non decida di entrare in uno nuovo!

Paolo Migone: il comico spettinato

Spettinato, con un occhio nero e dai vestiti consunti, sembra essere approdato sul palco quasi per caso ma lui no, non è improvvisato. Conosciuto come comico di Zelig, in realtà, Migone vanta una grande esperienza come attore di teatro, come regista e scrittore.

Recital è incluso nel seguente abbonamento:

Mar
8
Ven
2019
Messinscena – Dinamite. Speciale Festa della Donna
Mar 8@21:00–23:00

Uno degli spettacoli più toccanti e calati nella storia della Valle di tutto il repertorio dei Messinscena. In questo spettacolo c’era talmente tanto sulla forza delle donne e sulla loro capacità di mettersi in gioco, nel lavoro come nella vita, che non poteva che essere proposto nel giorno della Festa della Donna.

Dinamite, un omaggio alla Valle, al lavoro e alle donne

Dinamite è liberamente tratto  da “Who won the Nobel Prize?” , di Laura Lucchini Balbo, e nasce dal lavoro registico di Esther Ruggiero. È una storia legata al Dinamitificio Nobel, uno fra i primi siti industriali italiani e primo stabilimento in cui si sia prodotta la dinamite a livello industriale.
Protagoniste sono cinque donne che  lasciano la valle avita e affrontano un viaggio verso il Sud Africa per portare l’arte della fabbricazione della dinamite, con la conseguente scoperta di un mondo completamente diverso, affascinante, difficile, ostile ma in fondo forse più accudente della terra d’origine.
Lo spettacolo vuole essere un punto di partenza per raccontare dinamiche sociali e di migrazione, mai così attuali quanto oggi. Lo sfruttamento, la maternità, il lavoro, con quella particolare attenzione che spesso le donne riescono a mettere in ciò che fanno: l’atavica, e probabilmente, genetica capacità di cura.

Dinamite: speciale festa della donna

Sottolineare come le donne rivestano, spesso, un ruolo fondamentale nelle realtà produttive, anche senza arrivare a sacrificare, come hanno fatto le protagoniste di Dinamite, tutti gli altri ambiti della vita, è il modo migliore per festeggiare le donne. 
L’8 marzo, a Caselette, diventa, così, una serata di teatro e di riflessione sulle tematiche di genere.

Questo spettacolo è incluso nei seguenti abbonamenti

rassegna-T abbonamento 4 spettacoli

Mar
22
Ven
2019
La Commedia degli Errori
Mar 22@21:00–23:00

Daniele Marmi e Alessandro Marini, diretti da Eugenio Allegri, interpretano il testo di Shakespeare riadattato per due soli attori sul palco. La ricerca dell’altro è, in fondo la ricerca di se stessi che si snoda attraverso lo sfrenato meccanismo degli equivoci.

Lo spettacolo

Stregati dal potenziale comico e dall’evidente attualità della tematica del testo di Shakespeare, i due attori si mettono alla prova nella ricerca dell’altro, motore da cui scaturiscono gli errori, che poi, in fondo, altro non è che la ricerca di se stessi.
La scelta di adattare il testo de “La Commedia degli Errori” ad una performance per soli due attori rende possibile giocare con lo sfrenato meccanismo degli equivoci e affiancare alle peripezie dei personaggi del testo originale l’avventura dei due attori in scena che trovano nel teatro il loro più alto punto di incontro.
La regia di Eugenio Allegri è una garanzia, la curiosità del pubblico il motore della sperimentazione.

Questo spettacolo è incluso nei seguenti abbonamenti

rassegna-T abbonamento 4 spettacoli

Apr
6
Sab
2019
Stivalaccio Teatro – Romeo e Giulietta: L’Amore è Saltimbanco
Apr 6@21:00–23:00

Una prova aperta alla maniera di Sogno di una Notte di Mezza Estate. Shakespeare diventa materia viva nella quale immergere le mani e portare sul palco, grazie al teatro popolare, le grandi passioni dell’uomo.

La Trilogia dei Commedianti

La Trilogia dei Commedianti” è un progetto che nasce dall’incontro con un testo di Luigi Rasi: I Comici Italiani. Nasce, così,  l’idea di raccontare la storia di due Comici Italiani realmente esistiti nel Sedicesimo secolo: Giulio Pasquati e Girolamo Salimbeni.
Don Chisciotte è il primo capitolo di questa trilogia, mentre Romeo e Giulietta – l’Amore è Saltimbanco è il secondo. La Trilogia dei Commedianti si conclude con Il Malato Immaginario – L’Ultimo Viaggio tratto dall’opera Molière.

Romeo e Giulietta L’Amore è Saltimbanco

I due comici si trovano a dover recitare, incaricati dal Doge, la più famosa tragedia di Shakespeare e Salimbeni. Il Principe assiste all’intera prova dello spettacolo, dove gli attori, ancora una volta, giocano con il testo e lavorano costantemente con il pubblico. Al termine dello spettacolo il Principe decide di averli con sè a Parigi (così come accadde realmente, riportano le cronache) e di farli recitare a corte.
Questo è lo spettacolo a cui assisterà il pubblico di Caselette: una vera e propria prova aperta in cui gli attori si preparano ad andare in scena e, soprattutto, a trovare la giusta Giulietta.

Questo spettacolo è incluso nei seguenti abbonamenti

rassegna-T abbonamento 4 spettacoli